L’Europa corre lungo la via della seta

Dopo 25 anni relativamente statici, il panorama mondiale si sta sempre più increspando. Crisi economica, conflittualità generalizzata, povertà, inquinamento, ma anche il ritorno dei valori culturali e spirituali, la rinascita di antiche civiltà e religioni, la comparsa di nuovi protagonisti dell’ economia e della politica mondiali.

Come la crescente centralità della Cina stia modificando il senso stesso della modernità, e come ciò possa influenzare soprattutto l’Europa è stato illustrato nel volume “DAQIN, Un’Europa sovrana in un mondo bipolare, giunto oramai alla sua seconda edizione.

In questo volume, l’autore si concentra soprattutto su uno (anche se fondamentale) fra i molteplici aspetti di questo  “ri-orientamento” del mondo: la Nuova Via della Seta, che è il nome che sta oggi assumendo la globalizzazione.

Il libro ripercorre l’ampia letteratura ormai esistente a livello mondiale, nei suoi aspetti culturali, storici, politici, economici, tecnologici e sociologici. Una particolare attenzione viene data ai percorsi attraversati dalla civiltà mondiale nell’Eurasia e alle strategie nuove economiche e politiche in via di realizzazione.